Sicurezza

I bombi sono imenotteri Apoidei e come altre specie del gruppo possiedono un pungiglione con il quale si difendono dai nemici, pertanto pur essendo animali docili e non aggressivi occorre ricordarsi di questo rischio ed avere molta cura nell’avvicinarsi e nel maneggiare le colonie. Il nido interno non va mai assolutamente aperto, neanche a fine impiego. Quando il foro di volo è aperto ed i bombi sono in attività è bene non avvicinarsi inutilmente alle arnie. Talora profumi od odori particolari possono innescare reazioni difensive od ispezioni da parte dei bombi, in questi casi è bene non scacciarli ma allontanarsi lentamente perché i bombi pungono solo quando si sentono aggrediti od in pericolo. Evitare sempre di afferrare i bombi e non sostare nelle traiettorie di volo da e verso l’arnia. Le operazioni sullo sportellino di volo vanno eseguite preferibilmente dopo il tramonto, rapidamente e ponendosi di lato ai fori e non frontalmente ad essi.

Semplice accortezze rendono del tutto sicuro l’uso delle arnie. Soggetti allergici od ancor più con fattori di rischio legati a precedenti reazioni allergiche od anafilattiche in conseguenza di punture di api o vespe, devono assolutamente evitare la frequentazione delle zone con bombi in attività.

safety

In caso di puntura

In caso di puntura la reazione è di semplice arrossamento o gonfiore dell’area interessata con dolore leggero o più forte a secondo del soggetto, che scompare nel giro di qualche ora. Se il problema persiste o la reazione è più estesa o più intensa, oppure se interessa parti sensibili del corpo, è bene ricorrere prontamente ad un medico od al 118 al fine di appurare l’entità della reazione allergica ed intraprendere una immediata ed adeguata terapia.